A Natale, il regalo più grande è la normalità

Condividi con

Tra pochi giorni è Natale e tutti desideriamo stare a casa in famiglia, abbracciare le persone a noi care, trascorrere momenti di intimità e calore familiare.

Ma chi è costretto a stare lontano dalla propria abitazione, in un ospedale, sente fortissima la mancanza dell’affetto dei propri cari.

Non credi anche tu che sentirsi a casa sia un regalo bellissimo?

Per chi ha un tumore del sangue, può diventare una vera e propria terapia. Perché il calore e l’affetto favoriscono la guarigione.

Attraverso le case AIL, i malati lontani da casa possono ritrovare il calore di un Natale in famiglia grazie ai volontari e all’assistenza specializzata, in un luogo accogliente, condividendo gli spazi abitativi con i propri cari.

Per i pazienti con una malattia del sangue, Natale è questo nonostante tutto.

Aiutaci a migliorare la qualità della vita delle persone che devono affrontare l’esperienza della malattia ematologica.

Contribuisci con una donazione che possa essere un vero atto di amore. 

CLICCA QUI E DONA ORA

Aiutaci ad alimentare questo calore, fai sentire la tua vicinanza a tanti pazienti.

Buon Natale e buone Feste!